top of page

FAQ

In cosa consiste la Musicoterapia Nordoff Robbins?

La musicoterapia NR è l'uso clinico e evidence-based di interventi musicali per raggiungere obiettivi individualizzati all'interno di una relazione terapeutica, da parte di un professionista accreditato che ha completato un programma di musicoterapia approvato.

A Nordoff-Robbins, crediamo che la musicoterapia possa avere un impatto positivo per persone di tutte le età.

Come si fa la musicoterapia?

I musicoterapeuti sono musicisti esperti e formati per sintonizzarsi su ogni movimento, reazione ed espressione delle persone con cui lavorano, per scoprire come la musica può arricchire le loro vite. Questo potrebbe essere al fine di sbloccare ricordi positivi, per comunicare dove le parole non riescono, per connettersi con la famiglia e gli amici e per aumentare la fiducia e autostima. Mentre altre forme di musicoterapia possono comportare la riproduzione di musica pre-composta (es: mp3), i musicoterapeuti NR fanno musica insieme al paziente, coinvolgendoli il più possibile in una partecipazione attiva e creativa. Questo potrebbe avvenire attraverso l'improvvisazione attraverso strumenti accessibili e tecnologia musicale, l'uso di musica che il paziente già conosce, la creazione di nuova musica insieme (es: songwriting) o il lavoro per un qualche tipo di performance.

Com'è nata la musicoterapia Nordoff Robbins?

Paul Nordoff (compositore e pianista americano) e Clive Robbins (un insegnante britannico di bambini con bisogni speciali) hanno lavorato insieme negli anni '50, '60 e '70, sviluppando il loro approccio alla musicoterapia in varie parti del mondo, partendo dall'Inghilterra. Hanno osservato come le opportunità di coinvolgimento nella produzione musicale attiva, se offerte, guidate e supportate abilmente, consentirono ai bambini con cui hanno lavorato di andare oltre ciò che le persone pensavano potessero fare, dimostrando e sperimentando le loro capacità di espressione e interazione.

 

Questo non è un metodo, si tratta piuttosto di coltivare un atteggiamento musicale che riconosca sia il potenziale in ognuno (indipendentemente da patologia, malattia, disabilità, trauma o isolamento sociale) per il coinvolgimento in una produzione musicale attiva, comunicativa ed espressiva e quindi lo sviluppo delle abilità, del senso di sé e della capacità di soddisfare l'interazione sociale.

 

In quei primi giorni, Nordoff e Robbins lavoravano principalmente nelle scuole e interamente con bambini autistici e  con ritardo dello sviluppo. Nel corso degli anni hanno formato altri musicisti nel loro modo di lavorare e molti di questi terapeuti hanno portato il lavoro in nuove direzioni, lavorando con diversi gruppi di persone e in una gamma più ampia di contesti. Il loro approccio pionieristico è oggi utilizzato in tutto il mondo.

Chi fa la musicoterapia?

I musicoterapeuti Nordoff Robbins sono formati in un nostro programma biennale post-laurea.

 

Ad oggi non esiste (ancora) un Master in musicoterapia Nordoff Robbins in Italia: i centri di formazione più vicini si trovano a Londra, Manchester e Newcastle. 

 

I musicoterapeuti sono musicisti appassionati, capaci e flessibili e dotati di conoscenze e abilità per essere il più possibile utili ed efficaci in situazioni di vita reale. Oltre a fornire musicoterapia nelle nostre sedi, i terapeuti lavorano con un'ampia gamma di organizzazioni partner per fornire musicoterapia in scuole, ospedali, case di cura e altri contesti comunitari. Le sedute si tengono con individui e gruppi in questi luoghi, ma i nostri musicoterapeuti si impegnano anche a portare i benefici del fare musica alle comunità nel loro insieme.

Quali sono i benefici della musicoterapia?

La musicoterapia può:

  • incoraggiare un bambino a comunicare verbalmente

  • supportare persone emotivamente isolate a coinvolgersi ed esprimersi

  • offrire un percorso coinvolgente ad adolescenti affetti da depressione

  • fare la differenza con chi soffre di problematiche nella mobilità o respirazione

  • aiutare le persone che stanno affrontando un lutto

  • contribuire ad una reminiscenza positiva 

  • contribuire al recupero di abilità motorie

guarda le storie dei nostri pazienti per saperne di più.

Chi sono i beneficiari di un percorso di musicoterapia?

Un percorso di musicoterapia può essere individuale o di gruppo, a seconda dei bisogni della persona, delle risorse disponibili e degli obiettivi del percorso. Sono sedute a cadenza regolare, di solito una volta a settimana per 45 minuti. Aiutiamo bambini, adulti e anziani con:

  • Disabilità fisiche e intellettive 

  • Condizioni di salute mentale

  • Disturbi del linguaggio 

  • Disturbo dello spettro autistico

  • Difficoltà emotive e comportamentali

  • Demenza e malattie neurodegenerative 

  • Difficoltà nei rapporti familiari

  • Riabilitazione post-ictus e lesioni cerebrali

  • Lunghe degenze (es: oncologia)

Dove posso studiare musicoterapia?

In Italia ci sono diversi tipi di formazione in musicoterapia: corsi, percorsi interni al conservatorio e Master. Si possono avere maggiori informazioni scrivendo all'Associazione AIM. Per diventare musicoterapeuta Nordoff Robbins, è necessario fare il training (e partecipare ad una summer school) attualmente presenti in Regno Unito e a New York.

Per maggiori info visitare www.nordoff-robbins.org.uk e www.nordoffrobbinsfoundation.org

bottom of page